Cucito

Ricami giacobini, ganci, superficie artistica: dot i i

La bellezza del ricamo giacobino: frutti straordinari, fiori luminosi, uccelli fantastici - affascina. Vediamo come è nato tutto.

Quindi, come regola generale, viene data la seguente definizione: Il ricamo giacobino è un tipo di ricamo in lana o ricamo all'uncinetto (crewel, crewelwork). Cioè, tutto è iniziato con il ricamo di lana, che è apparso più di mille anni fa, è uno dei tipi di ricamo decorativo in una tecnica mista che utilizza diverse dozzine di cuciture, e nessuna delle quali è utilizzata solo in questo tipo di ricamo. Tuttavia, dove, quando e come esattamente è nato il ricamo di lana è sconosciuto: i materiali per la sua creazione (lino e lana) erano disponibili ovunque, e il ricamo stesso è estremamente popolare in molti paesi del mondo. Così, nella Mongolia del Nord, è stato trovato un frammento di ricamo in lana con l'immagine di un guerriero nomade, risalente al I secolo aC.

La prima opera d'arte conservata ed esistente nella tecnica dell'aggancio è un arazzo di Bayeux (Bayeux); la sua lunghezza è di circa 70 m (c'è un frammento nella foto), sono utilizzate 8 tonalità, dalle cuciture - la maggior parte di esse sono realizzate con un lato in raso, punto catenella, stalking. Arazzi risalenti al XV secolo. e rappresenta la cronaca di Guglielmo il Conquistatore.

È ovvio che questi modelli di ricamo con la lana non sono simili al ricamo giacobino, che è abituale oggi. Questi ricami sono anche chiamati campioni della superficie artistica (cioè, la morbidezza artistica e all'uncinetto sono sinonimi), ma, tuttavia, il termine "levigatezza artistica" non implica necessariamente l'uso di fili di lana (tuttavia, altri erano difficilmente accessibili) .

La crescita della ricchezza, a partire dai secoli XVI-XVII, ha comportato un aumento dello sviluppo e, di conseguenza, un aumento del fabbisogno di tessuti decorativi. I ricami decoravano una varietà di cose: dagli articoli per l'armadio ai tessuti per interni e ai mobili. L'ornamento ricamato con lana aveva un'importante funzione isolante.

La regina inglese Elisabetta I era una grande fan del ricamo, con lei la Gilda delle ricamatrici (uomini!) Arose, che si chiamava "Guardiani e guardiani della società, e arte e sacramenti del ricamo nella città di Londra" Maria Stuart cedette all'elegante hobby del ricamo e trascorse molti giorni a imprigionare oggetti di artigianato. A proposito, nelle sue opere c'è l'immagine di un gatto rosso che gioca con un topo, riferendosi all'inganno della regina Elisabetta I in relazione a Maria Stuart. Bene, il monogramma MR significa Maria Regina.

Intorno allo stesso tempo, la metamorfosi si verifica in parte dell'ornamento. Durante questo periodo, i tessuti indiani di colori vivaci raffiguranti animali, uccelli e piante iniziarono ad essere importati attivamente in Inghilterra. Furono questi ornamenti a costituire la base del ricamo giacobino, come lo conosciamo oggi. Ricamo giacobino ricevette il nome per conto del re Giacobbe e divenne caratterizzato da riconoscibili disegni floreali decorati, animali fantasiosi e uccelli.

I primi ricami giacobini erano monocolore e sono stati realizzati utilizzando una serie limitata di punti: cucitura a stelo, punto ago posteriore, punto catenella e punti punto.

Con l'aspetto e la diffusione dei coloranti, i colori del ricamo giacobino cominciarono a imitare i colori dei tessuti orientali; le sfumature profonde di blu-verde-bordovoy gamma sono riconoscibili ora. Anche la varietà di cuciture del ricamo giacobino è aumentata: una superficie tinta liscia, una superficie liscia con punti lunghi e corti, nodi francesi, piccoli punti paralleli, una cucitura circolare.

Così, il ricamo giacobino è un tipo di ricamo con lana e ha una caratteristica distintiva - un ornamento che imita tessuti orientali, che nel tempo sono diventati più luminosi e più complessi in termini di numero di punti utilizzati.

L'ulteriore sviluppo del ricamo ha ricevuto slancio dovuto alla crescente disponibilità di aghi.

Ornamenti tradizionali di ricamo giacobino: l'albero della vita, riccioli elisabettiani, bordi ondulati.

A metà del XIX secolo, la superficie artistica e, in particolare, i ricami giacobini sono di nuovo di moda. I motivi del ricamo riecheggiano il lavoro di William Morris e Edward Burne-Jones. Nel 1872 fu fondata la Royal School of Embroidery, e non senza l'aiuto di William Morris stesso e di sua figlia Mary. Il ricamo a mano della Scuola raggiunse altezze senza precedenti e con successo ricorse al ricamo industriale.

Le tradizioni del ricamo giacobino furono trasferite nel New England. Inizialmente, i disegni più semplici e il predominio dei colori blu sono caratteristici del ricamo giacobino americano (i coloranti indaco erano i più accessibili).

Con la crescente disponibilità di materiali, anche gli ornamenti sono cambiati, questi sono ancora elementi vegetali riconoscibili, animali e uccelli; si distinguono dall'inglese per maggiore realismo, maggiore spazio libero.

Oggi, il ricamo giacobino rimane popolare, poiché la base utilizzava un tessuto spesso che può contenere un ricamo piuttosto pesante (stuoia, seta-dupion, tessuto di cotone per trapuntatura), come il filo - non solo lana, ma anche cotone, seta e filato metallizzato. Inoltre, spesso il ricamo è decorato con perline, perline: